Miglior Autore

Erika Secondino

Attesa - 2015

A poison in my blood - 2014/2016

a poison in my blood racconta di un'esperienza vissuta insieme ad alcuni malati terminali affetti dal virus dell'hiv. nel corso di circa due anni i corpi e le menti di queste persone hanno subito drastici cambiamenti, nonostante ciò, la speranza ed il messaggio trasmesso restano vivi per coloro che hanno voluto ascoltare la loro storia.

Premio Giuria

Lorenzo Zoppolato

Le immagini di morel - 2019

Queste immagini sono l’incipit di un work in progress fotografico più ampio, dove categorie come reportage, ritratto e paesaggio sono muri oltre i quali vado per aprire un grande spazio di narrazione nel quale il lettore può giungere puntuale solo togliendo l'orologio. ho cercato luoghi e situazioni reali lungo il mio viaggio sud - panoramericano. ho riconosciuto i miei soggetti vivi nel fluire del tempo come in un libro di jorge luis borges. ogni foto è un reportage reale di un piccolo avvenimento invisibile ma memorabile, un ritratto donato sul palmo della mano o un paesaggio di cui sento ancora l'odore. si fondono insieme volti, immagini e racconti in un labirinto di relazioni, come nella rayuela di cortazar, e le singole storie formano così un racconto nuovo diverso dalla realtà, ma ugualmente vero e sincero. la finzione di morel, così come la sua invenzione, è compiuta. "<..> vi costa fatica ammettere un simile sistema di riproduzione della vita? pensate, non ho preteso di creare la vita. soltanto registrarla e proiettarla.<…>non abbiamo più volte ipotizzato che le immagini stesse abbiano un’anima? la mia invenzione non fa che confermarlo” tratto da: “ l’invenzione di morel

Miglior Autore Under 29

Antonio Grande

Behind the glass - 2019

Primo Premio Tema Libero

Giulio Brega

Il bagno - 2018

Secondo Premio Tema Libero

Sandra Zagolin

Wolgang portrait - 2018

Terzo Premio Tema Libero

Maurizio Lolli

Al finestrino - 2018

Primo Premio Tema Natura

Giulio Veggi

Giallo - 2017

Secondo Premio Tema Natura

Franco Fratini

Alaskan mood - 2019

Terzo Premio Tema Natura

Davide Biagi

Harem - 2019

Primo Premio Tema Portfolio

Edgard De bono

Sogno bianco a varanasi - 2017

Dopo la claustrofobia delle strade , scendere sui ghat ,vedere il gange e la distesa di cielo sulla sponda opposta fu come scorgere un altro mondo, più spazioso, un continente vuoto arido come il deserto .qualunque cosa fosse successa a varanasi non l’ aveva ,né l avrebbe mai, cambiata . la città forse più colorata sulla faccia della terra dove tutto richiedeva a gran voce di essere fotografato mi era apparsa come una serie di visioni surreali

Secondo Premio Tema Portfolio

Enrico Genovesi

Nomadelfia - una famiglia di famiglie - 2019 in

Nomadelfia - una famiglia di famiglie il suo nome deriva dai termini greci nomos e adelphia, che significa: “dove la fraternità è legge”. nomadelfia è un popolo comunitario, più che una comunità, ed è situato vicino alla città di grosseto in toscana. un piccolo popolo con una sua costituzione che si basa sul vangelo. fondata nel 1948 nell’ex campo di concentramento di fossoli da don zeno saltini, il suo scopo: dare un papà e una mamma ai bambini abbandonati. nomadelfia ha una sua storia, una sua cultura, una sua legge, un suo linguaggio, un suo costume di vita, una sua tradizione. in nomadelfia tutti i beni sono in comune. le risorse economiche provengono dal lavoro, dai contributi assistenziali per i figli accolti, e dalla provvidenza, specialmente attraverso le attività di apostolato: stampa, serate, incontri. nello spirito dei consigli evangelici la popolazione di nomadelfia conduce una vita caratterizzata da “sobrietà” cioè secondo le vere esigenze umane. in nomadelfia non circolano soldi. non ci sono negozi ma soltanto magazzini. i generi alimentari vengono distribuiti ai gruppi familiari in proporzione al numero delle persone e secondo le necessità dei singoli. anche per i vestiti i nomadelfi attingono dal magazzino, nei limiti delle reali necessità.

Terzo Premio Tema Portfolio

Rosanna Papalini

Vivo entre formas - 2019

Elogio de la sombra vivo entre formas luminosas y vagas (jorge louis borges) sugli altipiani andini, complice il sole battente e l’aria rarefatta, è facile trovare significati diversi alle forme dell’acqua, del cielo, della terra. la realtà si confonde con il sogno e la mente crea visioni trasformate dalla forza dell’immaginazione. lo sfarfallio della luce svela trame da cui emergono pensieri mutevoli e cangianti. si spiega così l’essenza poetica e la magia che pervade la letteratura latino-americana. dietro ogni paesaggio, ogni volto si può vagheggiare una incredibile e fantastica storia… e non serve il colore per dar via a percorsi immaginifici. tutto può essere radicalmente mutato senza ostacoli all’inventiva personale. le ombre si allungano e si ritraggono seguendo l’andamento del pensiero

Premio Paesaggio

Mario corrado Moretti

Sand and just sand - 2018

Premio Sport

Martina Meoli

Surf 01 - 2018

Premio Ritratto

Marco Zurla

Madre e figlio - 2019

Premio Street

Paolo Mangoni

Pairing - 2018

Il portfoilio, collocato nel genere street, nasce da un'idea di ricerca grafica nella quotidianità. lo scopo era quello di creare una serie di dittici in cui foto accoppiate abbiano come fattore legante il colore, le forme, contrasti di luci/ombre, il ritmo o il contenuto.

Premio Elettromar

Mario Filabozzi

Dreams - 2018

Premio Maresi

Daniele Ferretti

Aquatic zombies - 2017

Premio MorisFarms

Fausto Meini

Le nostre strade si separano qua - 2018

Premio Hotel Parrini

Marco Lambardi

Orizzonte vinilico - 2017

Premio Oasis

Milo angelo Ramella

Fight for fish - 2018

Premio Lions Club

Lorenzo Buccio

In fuga dall'essere umano - 2018